• 1889

    A partire dal 1889, nei laboratori della Clinica Medica di Genova diretta da E. Maragliano, si diede inizio a quel complesso di studi sulla tubercolosi che sfociò nella comunicazione del 1895 al Congresso di Bordeaux. In breve ecco i punti cardine:
       • la possibilità di immunizzare gli animali contro la tubercolosi;
       • la dimostrazione che il siero degli animali immunizzati contiene materiali difensivi che impediscono lo sviluppo dei bacilli.
    Tali scoperte diedero luogo in via sperimentale alla realizzazione del “primo” vaccino antitubercolare (vaccino Maragliano) e alla realizzazione del siero antitubercolare Maragliano, inserito anche nel Merck's Manual del 1899

  • 1900

    Nel 1900 le nuove esigenze miranti allo sviluppo di queste importanti premesse portarono alla fondazione dell'Istituto Maragliano, avente come scopo lo studio e la cura della tubercolosi e di altre malattie infettive, nonché un servizio di propaganda antitubercolare da effettuarsi nei confronti del personale insegnante. Nell'ambito di questo programma, l'Istituto si prefisse di promuovere la creazione di Dispensari Antitubercolari per la cura gratuita dei tubercolotici poveri: di conseguenza nel corso del 1900 vennero istituiti a Genova sia il primo Dispensario Antitubercolare, sia il primo Servizio di Indagine Diagnostica.

  • 1914

    La prima sede dell'Istituto Maragliano si trovava a Genova in Piazza del Popolo.
    Nel primo anno di vita, l'Istituto si distinse per:
       • la dimostrazione che era possibile realizzare nell'uomo la profilassi antitubercolare attraverso una vaccinazione preventiva, senza alcun pericolo per la salute,
       • la pubblicazione dei primi risultati pratici ottenuti nell'uomo con la vaccinazione preventiva,
       • la pubblicazione di numerosi studi sperimentali sugli animali e sull'uomo che apportarono contributi originali riguardanti il problema dell'immunità, dell'eziopatogenesi e della clinica della malattia tubercolare.

  • 1915

    Per rispondere all'esigenze di disporre di un laboratorio e di una strumentazione moderni, nel 1915 la sede dell'Istituto Maragliano venne spostata in un nuovo grande edificio a San Martino D'Albaro.
    In questo edificio oltre all'istituto Maragliano trovò sede la PIAM (Prodotti Igienici Alimentari Medicinali), Società fondata per lo sfruttamento dei brevetti, frutto delle scoperte dell'Istituto Maragliano.
    La PIAM, dalla sua fondazione fino ai giorni nostri, ha sempre mantenuto fede ai principi per cui era sorta, sviluppando la sua ricerca e adeguando la sua produzione ai progressi che nel corso degli anni venivano realizzati in campo tisiatrico.

  • 1950

    Fine anni '50: inizio commercializzazione Nicozid (isoniazide), grazie al quale ancora oggi PIAM riesce a rendere possibile la Chemio-profilassi isoniazidica impedendo all'infezione tubercolare di trasformarsi in malattia.

  • 1960

    Anni '60 inizio commercializzazione Etapiam (Etambutolo), prodotto antitubercolare ad oggi ancora in commercio nonostante la bassa reddittività.

  • 1980

    '80 PIAM diventa distributrice esclusiva per l'Italia della Medifood, una società consociata leader nella ricerca di prodotti impiegati nel trattamento di malattie metaboliche, nella nutrizione specialistica e nell'alimentazione della prima infanzia.

  • 2002

    2002 si diversifica il portafoglio prodotti inserendo Medical Devices, Integratori al fine di cogliere nuove tendenze di mercato e ampliare il range di soddisfazione in ambito di "desease management".

  • 2013

    Piam acquisisce MEDIFOOD, azienda dalla lunga esperienza e comprovata affidabilità nel settore degli integratori e alimenti a fini medico speciali. Oggi Medifood è all'avanguardia nella produzione di alimenti appositamente formulati per le particolari esigenze dietoterapeutiche tanto di bambini che di adulti. La linea Medifood si occupa soprattutto di rare malattie metaboliche congenite, malattie renali ed a carico dell'apparato gastroenterico. In particolare Medifood si impegna, fin dagli anni 70, nel campo della PKU (fenilchetonuria), attraverso lo sviluppo di prodotti alimentari specifici e mirati.

  • 2014

    2014 il pacchetto di maggioranza della società passa di mano, rilevato da imprenditori dinamici operanti nel settore farmaceutico e food, ma anche su scala internazionale. Il cambio avviene in modo tale da rispettare la storia dell'azienda, il tutto accade in corrispondenza della ricorrenza del centenario dalla fondazione.

  • 2015

    Nel 2015 PIAM compie 100 anni.